Dopo alcuni casi della rara sindrome neurologica di Guillain-Barrè verificatisi in Usa a seguito della immunizzazione anti-Covid con il vaccino monodose J&J, e la conseguente decisione dell’ente per i farmaci statunitense Fda di inserire tale patologia nella scheda informativa del vaccino, la questione finisce anche sotto la lente dell’Agenzia europea dei medicinali Ema. La Fda ha infatti annunciato un nuovo avvertimento per il vaccino anti Covid Johnson & Johnson, spiegando che può comportare il rischio di questa rara patologia neurologica.

Il rischio è da tre a cinque volte più alto tra i vaccinati con J&Jrispetto alla popolazione generale negli Usa. Finora sono stati identificati circa 100 casi, prevalentemente tra gli uomini, molti dai 50 anni in su.

Leggi l’articolo completo su Ansa.it

Website | + posts
Articolo precedenteSport. FIGC promuove studio effetto Covid su attività giovanile
Articolo successivoLa cioccolata al mattino aiuta a bruciare i grassi