Al via i test clinici dei primi due vaccini a mRna contro l’HIV, sviluppati dall’azienda biotech Moderna che è stata tra le prime al mondo a usare questa tecnologia contro il Covid: la sperimentazione di fase 1, finalizzata a valutare la sicurezza dei preparati e la loro capacità di indurre una risposta immunitaria, coinvolgerà 56 volontari sani fra i 18 e i 50 anni di età e dovrebbe concludersi nella primavera del 2023. Lo si apprende dal registro dei trial clinici dei National Institutes of Health (NIH) statunitensi.

Leggi l’articolo completo su Ansa.it

Website | + posts
Articolo precedenteLa trasmissione del Sars-Cov-2 ‘aiutata’ dal gruppo sanguigno
Articolo successivoScoperto un corallo gigante di 10 metri, ha più di 400 anni