I Carabinieri appartenenti al Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Bari (NAS), nell’ambito di attività di contrasto all’esercizio abusivo della professione sanitaria di biologo nutrizionista, hanno sequestrato un intero studio professionale, ubicato nella Provincia di Barletta-Andria-Trani, utilizzato da un 31enne, privo di titoli e abilitazione professionale. Nel corso della perquisizione sono state rinvenute attrezzature tipiche della professione, documentazione sanitaria e apparecchiatura informatica per pubblicizzare l’attività abusiva sui social network. Il “falso” professionista è stato denunciato per “esercizio abusivo della professione di biologo”.

In una farmacia nella stessa provincia, dopo una serie di controlli, una farmacista è stata deferita per lo stesso reato.

L’articolo completo su www.salute33.it

Website | + posts
Articolo precedenteEvento: Cosmetics 4.0 Nuovi orizzonti tecnologici nella cosmetica. Il 16 settembre a Milano
Articolo successivoInfertilità maschile, nuove evidenze su cause e conseguenze da uno studio dall’Irccs Ospedale San Raffaele